giovedì, febbraio 11, 2021

Cosa non rientra nella Lotteria degli Scontrini?

 

Acquisti che non consentono di partecipare
Lotteria degli Scontrini

L’Agenzia delle entrate conferma la lista delle operazioni che non rientrano nella Lotteria degli scontrini.

Nella sezione FAQ del sito della Lotteria è possibile comprendere che non tutti gli acquisti ti permettono di partecipare alla lotteria degli scontrini.

Ala principale differenza è il fatto che gli acquisti effettuati in contanti non danno diritto alla partecipazione, al pari di quelli online.

Vediamo di seguito la lista completa degli acquisti che non consentono di partecipare alla Lotteria degli scontrini.

  • gli acquisti effettuati in contanti:
  • gli acquisti di importo inferiore a un euro;
  • gli acquisti effettuati online;
  • gli acquisti destinati all’esercizio di attività di impresa, arte o professione;
  • nella fase di avvio della lotteria, gli acquisti documentati mediante fatture elettroniche;
  • sempre nella fase di avvio della lotteria, gli acquisti per i quali i dati dei corrispettivi sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (per esempio gli acquisti effettuati presso farmacie, parafarmacie, ottici, laboratori di analisi, ambulatori veterinari);
  • sempre nella fase di avvio della lotteria, gli acquisti per i quali l’acquirente richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale a fini di detrazione o deduzione fiscale;
  • sempre nella fase di avvio della Lotteria degli scontrini, non si può partecipare  con gli acquisti per i quali è prevista una detrazione fiscale a fronte di presentazione della tessera sanitaria;
  • esclusi anche  i biglietti del cinema, del teatro e del museo per i quali non è prevista certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi, operazioni indispensabili per la produzione di biglietti virtuali della lotteria degli scontrini;
  • escluse le spedizioni postali, per le quali non è prevista certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi, operazioni indispensabili per la produzione di biglietti virtuali della lotteria degli scontrini;
  • escluso anche l’importo speso dal benzinaio, per il quale non è prevista certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi;
  • no anche all’importo speso al parcheggio, sempre perché non è prevista certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi;
  • esclusi anche gli acquisti effettuati con una gift card. Ma se invece si acquista una gift card utilizzando strumenti di pagamento elettronico, con questo acquisto si può partecipare alla Lotteria degli scontrini.
  • No, infine ai ticket restaurant e alle altre tipologie di buoni pasto: non consentono di partecipare alla lotteria.

 Sei un esercente e devi adeguarti alla lotteria degli scontrini?

Contattaci al 345.3062369

Siamo al tuo fianco!


lunedì, gennaio 25, 2021

 

TRASMISSIONE ELETTRONICA DEI CORRISPETTIVI - NOVITA'  2021 LE SANZIONI

La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto sanzioni specifiche in materia di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri. Il nuovo sistema sanzionatorio è dunque distinto da quello relativo a scontrini e ricevute fiscali.

Di seguito, alcuni dettagli:

Mancata o incompleta memorizzazione o trasmissione

Per ogni operazione è prevista una sanzione pari al 90% dell'imposta corrispondente all'importo non memorizzato o trasmesso: tale sanzione non può comunque essere inferiore a 500 €. Se la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo, viene applicata una sanzione amministrativa fissa pari a 100 € per ogni trasmissione. In caso di Registratore Telematico guasto (mancato o irregolare funzionamento) se non viene richiesto tempestivamente l'intervento del tecnico e nei casi di omessa o non veritiera annotazione nei corrispettivi di emergenza, così come in caso di mancata verifica periodica, la sanzione prevista va dai 250 ai 2.000 €.

Omessa installazione o manomissione RT

L'omessa installazione di un Registratore Telematico prevede una sanzione amministrativa che va dai 1.000 ai 4.000 €; la manomissione di Registratori Telematici (o il loro utilizzo post manomissione) viene invece sanzionata con multe dai 3.000 ai 12.000 €. È inoltre prevista una sanzione accessoria: la sospensione della licenza per un periodo da 15 giorni a 2 mesi, da 2 a 6 mesi in caso di recidiva.

Sanzioni accessorie

Qualora in un quinquennio si verifichino 4 distinte violazioni per mancata o non tempestiva memorizzazione o trasmissione, è prevista la sospensione della licenza o dell'autorizzazione per un periodo da 3 giorni a 1 mese; da 1 a 6 mesi se l'importo complessivo contestato supera i 50.000 €.

Ravvedimento operoso - Favor rei

Non è possibile ravvedere la sanzione per omessa memorizzazione o memorizzazione con dati inesatti quando la violazione è già stata constata.

Conto-Graph è a tua disposizione per gli approfondimenti del caso:

info@contograph.it0761.352764

Non farti cogliere impreparato!

 

 

sabato, gennaio 09, 2021

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI E NUOVO TRACCIATO XML 7

 

 


Legge di Bilancio 2021 e Decreto “Milleproroghe”: novità normative sulla Lotteria degli scontrini e sulla trasmissione telematica dei corrispettivi.

La pubblicazione in G.U. “sul filo di lana” della legge di Bilancio (L. 30.12.20, n. 178) e del Decreto Milleproroghe (DL 31.12.20, n. 183), ci consentono di poter affermare che:

L’avvio della Lotteria degli scontrini previsto per il 1° gennaio 2021 è rinviato e, come riportato nel sito internet dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli “slitta di qualche settimana”, presumibilmente al 1 FEBBRAIO 2021;

Il decreto Milleproroghe ha anche stabilito che i consumatori potranno denunciare nel portale Agenzia dei Monopoli la mancata accettazione del codice lotteria da parte degli esercenti solo a decorrere dal 1° marzo 2021;

Quando la Lotteria sarà avviata, parteciperanno solo gli acquisti effettuati dai consumatori esclusivamente mediante pagamento elettronico;

Dal 1° gennaio 2021 l’obbligo della memorizzazione dei dati dei corrispettivi e della loro trasmissione telematica all’AE si applica a tutti gli esercenti, indipendentemente dai limiti di volume d’affari annuo. Il periodo di “moratoria” delle sanzioni con utilizzo di una procedura “alternativa” dell’obbligo è infatti terminato, come stabilito, con il 31 dicembre 2020;

La memorizzazione dei dati dei corrispettivi e la consegna al cliente del documento commerciale o fattura a richiesta, deve avvenire “non oltre il momento di ultimazione dell’operazione” (quindi, indipendentemente dall’eventuale “non riscosso”);

Farmacie, ottici e gli altri operatori sanitari possono scegliere se inviare per tutto il 2021 il file XML corrispettivi al Sistema TS o all’AE, mentre dal 1° gennaio 2022 dovranno inviarlo esclusivamente al sistema TS. Per tali operatori resta fermo l’obbligo di inviare anche il file XML dati sanitari al sistema TS mediante il SW “gestionale”, ma integrato come da DM 19.12.20 (aliquote IVA/Natura, periodicità, ecc.);

NON PERDERE TEMPO, RICHIEDI INFO PER L'ADEGUAMENTO DEL TUO REGISTRATORE TELEMATICO:

TEL. 0761.352762 - 345.3062369 - INFO@CONTOGRAPH.IT