martedì, maggio 21, 2019

Nuove banconote da € 100 ed € 200 - Aggiorna il tuo verificabanconote!

 Se hai un' Attività Commerciale ricordati di 
aggiornare il tuo VERIFICA BANCONOTE .. 
o acquitane uno nuovo!



Arrivano le nuove banconote da 100 e 200 euro: tecnologiche e resistenti a tutto
Resistenti al freddo, al caldo, agli stropicciamenti continui e perfino ai lavaggi in lavatrice
Le nuove banconote da 100 e 200 euro inizieranno a circolare dalla fine di maggio sono dotate di caratteristiche di sicurezza fortemente innovative. Come gli altri tagli, i nuovi biglietti sono facili da verificare applicando il metodo “toccare, guardare, muovere”.

Non solo sicurezza ma anche anti pioggia, anti caldo e anti freddo. Le nuove banconote da 100 e 200 euro che verranno emesse dalla Banca d’Italia a partire dal 28 maggio 2019, presentano innovative caratteristiche di resistenza alle intemperie e a una serie di fattori che evitano il deterioramento dei biglietti che ogni giorno entrano ed escono dalle nostre tasche: possono resistere a picchi di temperatura, possono essere stirate e addirittura escono indenni dal lavaggio in lavatrice, oltre a eventuali abrasioni, accartocciamenti, stropicciamenti e alla luce solare.

La tecnologia delle nuove banconote anti-falsari

“La BCE e l’Eurosistema hanno il dovere di salvaguardare l’integrità dei biglietti in euro e di continuare ad affinare la tecnologia delle banconote”. Questo l’annuncio della Banca Centrale Europea che così completa la nuova serie “Europa” introdotta gradualmente negli ultimi anni a partire dalla banconota da cinque euro (2013).

Ma quali sono le caratteristiche delle nuove banconote che verranno diffuse a fine mese?
Sui nuovi biglietti sarà presente l’effigie della divinità ellenica Europa, da cui prende il nome anche la serie di nuove banconote che hanno iniziato a circolare dal gennaio del 2002 nei Paesi aderenti all’euro. Tra le novità ci sono poi anche alcuni elementi predisposti appositamente per rendere molto difficile la falsificazione: nella parte superiore della striscia argentata è presente un ologramma con satellite e il simbolo dell’euro, e muovendo la banconota il simbolo sembra ruotare attorno al numero. In basso a sinistra, invece, la cifra cambia colore a seconda dell’inclinazione e del mondo in cui la luce viene riflessa, passando dal verde smeraldo al blu scuro.
Inoltre: “il numero verde smeraldo è stato raffinato, si può vedere in tutti i tagli della serie Europa ma nella 100 e nella 200 euro mostra anche il simbolo dell’euro, che compare più volte all’interno del numero”, come si legge nei documenti pubblicati da Banca d’Italia.
Altre modifiche riguardano invece alcuni elementi aggiornati per il controllo di autenticità eseguito attraverso i dispositivi elettronici.

Molte le caratteristiche di sicurezza: innanzitutto i trattini in rilievo lungo i margini destro e sinistro, facilmente percepibili al tatto. Oltre ai trattini anche l’immagine principale, le iscrizioni e la cifra di grandi dimensioni indicante il valore sono stampati in rilievo. Inoltre, in controluce è possibile osservare il ritratto della dea Europa su entrambi i lati del biglietto, oltre alla riproduzione dell’immagine principale e la cifra del valore facciale della banconota.

PER MAGGIORI INFO O PER APPROFONDIMENTI - CONTATTACI:

mail: INFO@CONTOGRAPH.IT   fisso: 0761.352762


sabato, aprile 20, 2019

BUONA PASQUA 2019



REGISTRATORE TELEMATICO … come funziona?






Contattaci ora per maggiori informazioni : 0761.352762

Registratore Telematico: questa è la parola d’ordine per l’attuazione del Decreto fiscale 2019, collegato alla nuova Legge di Bilancio, che ha l’obiettivo principale di realizzare la semplificazione e la digitalizzazione della burocrazia, che intercorre tra forza produttiva e Fisco. 

Come funziona il Registratore Telematico?
Alla chiusura di cassa giornaliera, il Registratore Telematico  elabora i dati memorizzati durante tutta la giornata lavorativa, li sigilla elettronicamente in un file XML, garantendone l’autenticità e procede con l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate.
Con una semplice connessione internet e un solo tocco, i corrispettivi saranno trasmessi in automatico e in totale sicurezza.
I vantaggi del Registratore Telematico
Grazie alla procedura telematica dell’invio dei corrispettivi, l’intero processo sarà veramente semplice, veloce e senza errori. Il Registratore Telematico porta con sé anche altri vantaggi molto importanti, come ad esempio:
·         verifica ogni due anni invece che ogni anno = risparmio considerevole dei costi 
·        abbandono dello scontrino di carta, usato esclusivamente in alcuni casi come garanzia dell’acquisto
·         fine del registro dei corrispettivi
·         comunicazione diretta con l’Agenzia delle Entrate
·         zero rischio di perdere i documenti e di errori durante la trasmissione
·         zero problemi di sicurezza e di autenticità del contenuto
·         sicurezza massima dei dati e autenticità garantita 
·         fine obbligo di certificazione fiscale, fermo restante l’obbligo di emettere fattura quando il cliente la richiede

Scontrino elettronico: 
bonus del 50% come credito d’imposta per i nuovi registratori telematici

Per rendere meno costoso l’avvio dell’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri, nei confronti dei negozianti che acquisteranno nuovi registratori di cassa (o quelli che adegueranno un registratore già esistente) è stato introdotto un credito d’imposta pari al 50% della spesa sostenuta.
Il nuovo bonus per chi acquista un nuovo registratore di cassa darà diritto ad un credito d’imposta sino ad un massimo di 250,00 euro; chi invece adatterà un dispositivo già in possesso, riceverà un contributo non superiore a 50,00 euro.

Quando partire?

I distributori automatici e tutti i grandi retailers, ovvero la grande distribuzione con fatturato annuo maggiore di 400,000 euro, saranno obbligati dal 01 luglio 2019 ad adottare il Registratore Telematico che permetterà la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi. 
L’obbligo poi si estenderà a tutti gli altri esercenti soggetti ad IVA, a partire dal 01 gennaio 2020. Questa misura è volta a completare il complesso processo di certificazione fiscale.
Già con il Decreto-legge 127 del 2015 si dava la possibilità a tutti i soggetti esclusi dall’obbligo di emissione della fattura, (esercenti, commercianti al minuto, artigiani, ristoratori e albergatori) di beneficiare in via opzionale dei servizi di un’infrastruttura autonoma e sicura e dello scontrino elettronico, con il conseguente abbandono dello scontrino cartaceo in favore dell’invio dei corrispettivi elettronici al Sistema di Interscambio.

CHIEDI ALLA CONTO-GRAPH
CONSULENZA GRATUITA E RISPARMIO GARANTITO
0761 352762

lunedì, aprile 01, 2019

Nuovo sito per La Lumaca di Ambra Cantoni

InfoMyWeb.com presenta il restyling di

La Lumaca | Allevamento - Vendita - Formazione

"Vent’anni fa dopo studi, ricerche e prove, nasceva il Metodo Cantoni, diffuso poi negli anni in tutta Italia ed anche all’estero.
Ad oggi è ormai l’unico metodo concreto per allevare lumache. Serio, fattibile e remunerativo.
Adottato da tutti con piccole variazioni in funzione della tipologia di allevamento.
"

Il sito presenta il Metodo Cantoni, la vendita di lumache, le informazioni per gli allevatori e i prodotti a base di bava di lumaca.

martedì, marzo 19, 2019

venerdì, febbraio 22, 2019

Trasmissione telematica dei corrispettivi e ricevute fiscali: non farti trovare impreparato!


ADDIO SCONTRINO FISCALE…
ARRIVA LA VERA RIVOLUZIONE DIGITALE!

Un nuovo adempimento fiscale entrerà in vigore a Luglio 2019: si tratta della trasmissione telematica dei corrispettivi e ricevute fiscali.

Quest’anno alla trasmissione telematica delle fatture elettroniche si affianca la trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle entrate: lo scontrino cartaceo verrà sostituito da quello elettronico.

Chi riguarda questo adempimento?

Lo scontrino elettronico riguarda le attività di commercio al dettaglio, attività alberghiere, di ristorazione, di servizi artigiani e tutte le altre attività a queste assimilate dalla normativa dell’IVA, tenuti a emettere la fattura solo su richiesta del cliente. (art. 22 del DPR n. 633/1972)

Quando verrà introdotto lo scontrino elettronico?

L’introduzione della certificazione telematica sarà graduale, le date in cui scatta l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi e quindi dell’utilizzo dei Registratori Telematici sono due:

1° LUGLIO 2019
per i soggetti con volume d’affari ai fini IVA superiore a 400.000 Euro.

1° GENNAIO 2020
per tutti gli altri soggetti.

Per memorizzare e trasmettere i dati è necessario dotarsi di un Registratore Telematico, cioè un registratore di cassa collegato in rete che sia conforme alle caratteristiche tecniche definite nel Provvedimento del Direttore dell’agenzia del 28 ottobre 2016.
Ci sono due possibilità:
  1. sostituire il proprio registratore con un Registratore Telematico;
  2. aggiornare il proprio registratore (se conforme) con una componente che consente di dialogare con l’Agenzia delle entrate e trasferire i dati in tempo reale.
 Cosa cambia a livello operativo per gli esercenti?

Non cambia nulla rispetto al normale registratore di cassa: si digiteranno i dati delle operazioni commerciali e, a fine giornata, si effettuerà la chiusura di cassa giornaliera. L’apparecchio elaborerà i dati dei corrispettivi preventivamente memorizzati, predisporrà e sigillerà elettronicamente un file (XML) con i dati e lo trasmetterà all’Agenzia delle Entrate.
Con la nuova procedura l’esercente non sarà più obbligato a tenere il registro dei corrispettivi.

Sono previsti dei contributi?
Per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti necessari per la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi è previsto un contributo pari al 50% della spesa sostenuta:
  • per un massimo di 250 € in caso di acquisto
  • per un massimo di 50 € in caso di adattamento.
Il contributo è concesso all’esercente sotto forma di credito d’imposta compensabile.
Il credito d’imposta è utilizzabile a decorrere dalla prima liquidazione periodica IVA successiva al mese in cui è stata registrata la fattura relativa all’acquisto o all’adattamento degli strumenti ed è stato pagato, con modalità tracciabile, il relativo corrispettivo.
Al credito d’imposta non si applicano i limiti di cui all’articolo 1, comma 53, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e di cui all’articolo 34 della legge 23 dicembre 2000, n. 388.

CONTO-GRAPH TI PUO’ AIUTARE!

Come partner tecnologico con base opearativa a Viterbo, Terni, Rieti, Roma, di numerose attività commerciali, artigiani, negozi, ristoranti, bar, pizzerie, ecc.. siamo pronti sin da ora a fornire il nostro supporto di consulenza e tecnico … per affiancarti nel percorso di adeguamento alla nuova normativa.
 
Per fornirti una consulenza puntuale, abbiamo bisogno di alcuni dati riguardo la gestione attuale del tuo punto vendita o della tua attività. Una volta raccolte le informazioni, ti contatteremo per valutare insieme la soluzione migliore PER TE

PER INFO o CHIARIMENTI chiama subito il 345.3062369 o lo 0761.352762


VANTAGGI PER CHI ADOTTA L’INVIO TELEMATICO
  • Niente più registro dei corrispettivi: l’esercente non è più obbligato a registrare i corrispettivi giornalieri.
  • Fine dell’obbligo di emettere scontrini fiscali: Emettere uno scontrino non sarà più obbligatorio, ma opzionale. La registrazione ai fini iva avverrà in via telematica.
Info@contograph.it

lunedì, febbraio 18, 2019

Nuovo sito per Ingrosso Stella

InfoMyWeb presenta il nuovo sito di:

Stella SRL - Ingrosso Stella - Abbigliamento Intimo Merceria

"Competenza e cortesia sono le caratteristiche principali con cui operiamo da ormai più di 30 anni. Caratteristiche con cui ci dedichiamo al cliente con la stessa voglia iniziale.
Grazie a queste e ad una costante dedizione nel lavoro possiamo vantarci di essere il punto di riferimento per la fornitura di capi di abbigliamento e merceria."

Il sito presenta l'ingrosso e le linee di prodotto: uomo, donna, bambino, merceria e biancheria.